Una ricerca sugli enzimi per la qualità dell'acqua

La qualità dell'acqua rappresenta un'importante priorità sia per la cittadinanza che per le amministrazioni e istituzioni che gestiscono le analisi chimiche sulla qualità dell'acqua potabile.

La metodologia di ricerca e analisi per individuare la presenza di sostanze chimiche nocive all'organismo umano si basano su analisi chimiche, ma un gruppo di ricercatori dell'università di Pisa hanno individuato un metodo di analisi della qualità dell'acqua basato su alcuni enzimi presenti nell'acqua. Alcuni enzimi presenti nel nostro organismo possono gestire e trasformare delle molecole, per questo i ricercatori hanno prelevato dei campioni di acqua e selezionato degli enzimi bersaglio per lavorare su questo nuovo metodo di ricerca. Si tratta di un metodo completamente innovativo che però al momento non sembra avere futuro, dal momento che i fondi per questa ricerca non ci sono e fino a questo momento i ricercatori hanno lavorato con i pochi fondi a disposizione.

Una notizia, pubblicata sul Corriere.it, che da un lato lascia l'amaro in bocca per un progetto di ricerca importante per la qualità della vita di tutti, che viene bloccato per la mancanza di fondi, ma dall'altro pone l'attenzione sulle grandi possibilità presenti per proporre un'analisi mirata e attenta con strumenti nuovi.

Altre Notizie